Dimensioni testo: A a

martedì 21 novembre 2017

Siete su: Home » Uffici » Anagrafe e Servizi Demografici  » Cessione di veicoli

Cessione di Veicoli


Autenticazione sottoscrizioni dichiarazioni di vendita di beni mobili registrati (moto, auto, barche, aereomobili ecc.)

Come previsto dall'art. 7 del decreto-legge n. 223/2006, l'autenticazione degli atti di alienazione (vendita) di beni mobili registrati usati (autovetture, motocicli, rimorchi, imbarcazioni e aeromobili) o la costituzione di diritti reali di garanzia sui medesimi, possono essere richieste, oltre che ad un notaio, al Pubblico Registro Automobilistico (PRA), all'Ufficio della Motorizzazione o alle Agenzie di Pratiche Auto di titolari di Sportello Telematico dell'Automobilista, anche direttamente allo sportello dell'Ufficio Anagrafe presentando, a cura del venditore:

  • per i beni mobili registrati al P.R.A. (auto/moto/rimorchi), la dichiarazione di vendita compiutamente redatta utilizzando i quadri M e T sul retro del CdP (Certificato di Proprietà) o, ove non sia possibile, su foglio a parte (come nei casi di veicolo munito di foglio complementare, veicolo oggetto di accettazioni di eredità con trascrizione a nome di eredi e/o vendita a terzi, vendita e trascrizione ex art. 2688 C.C. ecc.);
  • un documento di identità valido ed integro del sottoscrittore;
  • una marca da bollo da Euro 16,00;
  • Euro 0,52 incontanti per i diritti di segreteria;

Se il veicolo/imbarcazione/aeromobile oggetto della vendita è cointestato a più proprietari o va in successione a più eredi, la dichiarazione di vendita o l'accettazione di eredità devono essere sottoscritte da tutti i comproprietari che intendono vendere la propria quota o da tutti gli eredi; se la dichiarazione di vendita è redatta su foglio a parte, deve comunque contenere tutti i dati identificativi del venditore, dell'acquirente e del mezzo oggetto della transazione, nonché il prezzo di vendita, in analogia a quanto evidenziato sul Certificato di Proprietà.

Il venditore sottoscrive la dichiarazione di vendita in presenza del funzionario preposto all'autenticazione, al quale è attribuito unicamente il compito di accertare l'identità della persona che la sottoscrive e di attestare che la sottoscrizione è stata posta in sua presenza, rimanendo perciò escluso da qualsiasi attività di accertamento o di valutazione riguardanti il contenuto dell'atto o la titolarità di chi lo sottoscrive e, tanto più, di partecipazione alla redazione della dichiarazione.

L'Ufficio Anagrafe non può invece procedere alla cancellazione di ipoteche, alla costituzione di un uso, usufrutto su beni mobili registrati, né può rettificare atti già autenticati da notaio.

La vendita di autoveicoli usati per l'esportazione avviene previa radiazione degli stessi dal P.R.A., che si ottiene con un procedimento che non richiede autenticazioni. Il venditore può ottenere, per produrla a privato che vi consenta, l'autenticazione (soggetta a imposta di bollo) della sottoscrizione di una dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa ai sensi dell'articolo 47 del D.P.R. n.445/2000, "di aver venduto" il proprio veicolo non più circolante all'acquirente straniero residente all'estero.


Requisiti richiesti: essere proprietari di un bene mobile registrato (auto/motoveicolo, rimorchio, imbarcazione, aeromobile).

Documenti da presentare: certificato di proprietà del mezzo o dichiarazione di vendita compiutamente redatta e documento di identità valido.

Dove andare: sportello Ufficio Anagrafe.

Normativa di riferimento: decreto-legge n. 223/06 e Circolare Min Int. n. 3/2006 dd 27.10.2006.